Phone +39 0143 321582

8^ Lago Maggiore Marathon

4 novembre - Roberto Moro non lesina gli impegni in questo scorcio di stagione e dopo la prova molto positiva della nostra Mezza ha puntato l’obbiettivo sulla Maratona del Lago Maggiore dove ha conquistato il terzo posto nella categoria di appartenenza chiudendo la prova in 3h26’34” Ecco il suo racconto:

Il Lago Maggiore ieri ci ha accolti con continui scrosci di pioggia. Le grandi foglie verdissime dei banani e gli esili fusti delle palme tutt'intorno non bastavano a mitigare la punta di inverno che dominava l'aria. Le cime imbiancate della acuminata corona della Val d'Ossola assestavano, allo sguardo, il colpo decisivo. Per raggiungere l'alloggio prenotato siamo saliti, tra il bianco sfilacciato del vapore, alla sommità di un picco che domina Verbania. Località Vignone. È il nome di un paese ordinato e lindo che ospita il B&B “Casa della Musica”. Bei nomi, assai simbolici, l'uno ci ricorda il nostro primato mondiale nella produzione cara a Bacco, l'altro che siamo il paese che ha dato i natali a uomini da niente come Verdi, Rossini e Puccini. Risveglio prima dell'alba per i preparativi di rito. La partenza della Maratona è fissata per le 9 sul lungolago di Pallanza, presso il locale “Palazzo di città”. Consumiano la colazione nei pressi di una finestra che ci regala un panorama di colline boscose ai piedi delle vette imbiancate. Il cielo limpido e screziato di nuvole piatte e rosacee conferma le previsioni meteo. Non sarà una gara bagnata. Questo va bene. Carmen al volante mi guida (letteralmente) al nastro di partenza. Ci accoglie la solita folla variopinta ed adrenalinica, lo Speaker si sfinisce cercando di caricare l’attesa di elettricità. Il villaggio è essenziale e molto ben organizzato, se si escludono gli accompagnatori, spettatori e curiosi si contano sulle dita di una mano sola. Veloce vestizione (in realtà una svestizione degli strati superficiali in tattica “a cipolla”). Mi lamento delle calze, Carmen mi fulmina con la sua femminile razionalità: “ compratene un altro paio e piantala”. Figurarsi, non ci penso nemmeno. Ci schieriamo e poi lo sparo. Via. Decido di seguire i “pacer” delle 3 ore e mezza e poi vedere come si metterà. La strada è asciutta, umida per piccoli tratti. Raggiungeremo Stresa dove chi fa la Mezza si fermerà, noi ritorneremo. Si corre praticamente sempre sul lungolago, lo scenario è da bella cartolina di promozione turistica. Il percorso è caratterizzato da continui saliscendi che non lasciano troppo scampo. Faticoso e difficile da decifrare per organizzarsi. Quasi a Stresa incontriamo due vere e proprie lunghe salite. Maledizione. Il litorale è dominato da Alberghi dove non mi farebbero entrare nemmeno per lavare le automobili dei clienti. Arrivo della Mezza, ancora due chilometri e torniamo. Incrociando gli altri mi sorprendo a scrutarli per leggere la fatica sui loro volti, cerco di immaginare come devono vedermi a loro volta. Qualcuno mi sorride, buon segno per entrambi. Continuano i saliscendi. Devo concentrarmi. Ecco il trentesimo, comincio a sentire il morso della fatica. Roberto non pensare. Trentacinquesimo, le anche cominciano a dolermi molto. Immagino di avere il corpo solo dalla vita in su. Ultimo ristoro, rallento o no? E se mi fermo e non riparto? Bevo, ho la gola arsa e i polmoni cominciano a bruciare. Il cartello dice 40, guardo l'orologio, i tempi degradano ma non crollano. Fisiologico. 41, il polpaccio sinistro è duro e legnoso, aspetto la sciabolata del crampo che per fortuna non arriverà. 42, ho i piedi in fiamme, gli alluci mi tormentano. Chissenefrega, vedo il tappeto rosso, respiro, cerco di non zoppicare. Vedo Carmen, mi saluta, passo sotto il traguardo, i numeri rossi del segna tempo scintillano il loro verdetto. È Finita.

Sfortunata la prova del nostro altro portacolori in gara, Mattia Bianucci, fermato da problemi fisici dopo il passaggio a metà percorso con un crono che lasciava aperte ottime prospettive.

CLASSIFICA

 

Tortona, Gianni Tomaghelli e un premio

Da qualche giorno è stata ufficializzata la notizia della nomina di Gianni Tomaghelli ad atleta dell’anno da parte del Club del Mezzofondo di Tortona: è un premio meritato ad un atleta sulla breccia da più di trent’anni, che ha conseguito risultati sportivi e tecnici di prima grandezza e che nel nostro microcosmo podistico è considerato un atleta di grande carisma. Gianni ha un legame forte con la sua terra natale, con le sue colline che guardano Tortona e la pianura come da un fantastico davanzale e che il riconoscimento arrivi proprio da lì pensiamo lo inorgoglisca. Come per noi di Atletica Novese è motivo di orgoglio vederlo vestito in biancoceleste. E la foto di copertina è lì a testimoniare la prova del 14 ottobre scorso nella Mezza Maratona d’Autunno corsa in 1h28’22’’

La 10km di Chiavari

1 novembre - Le avverse condizioni meteo hanno lasciato tutti nell’incertezza fino a ieri sera. Poi la conferma e stamani il via a questa 10km certificata Fidal nel cuore di Chiavari; a spuntarla Ghebrehanna Savio e Gloria Marconi. L’atleta del Cambiaso Running Team ha tagliato il traguardo dopo 32'31" precedendo allo sprint Mohamed Rity (32'33") e lo spezzino Andrea Del Sarto (33'36"). Al femminile la campionessa de La Galla Pontedera chiude con il crono finale di 37'23", precedendo Silva Dondero (38'59") e Carola Corradi (39'36"). Per Atletica Novese erano in gara Claudia Fossa, terza nella categoria di appartenenza con il crono di 50’04”, e Daniele Piras che ha chiuso in 56’23’’

CLASSIFICA

Teresa Repetto vince ad Alluvioni Cambiò

1 novembre -  Il tradizionale appuntamento con la “Camminata di San Carlo” di Alluvioni Cambiò ha richiamato al via poco più di 100 atleti e una ventina di non competitivi. Non male viste le condizioni meteo annunciate: per fortuna gli atleti hanno potuto correre senza l’assillo della pioggia in una mattinata però piuttosto fredda. Dieci km scarsi da percorrere con la prima parte in sterrato sul tracciato dell’argine del Po e il ritorno verso il punto d’arrivo su asfalto. La vittoria al femminile va alla nostra Teresa Repetto in 40’24’’ che regola abbastanza nettamente la concorrenza capitanata da Susanna Scaramucci (Atl. Varazze) e Rosa Orlarey (Pod.Dora Baltea). Al quarto posto Annalisa Mazzarello che si è così assicurata il podio nella categoria di appartenenza. Al maschile assolo di Michele Belluschi (Atl.Recanati) che quando arriva dalle nostre parti fa valere caratura tecnica superiore e si impone in 32’45’’. Ottimo secondo posto per Davide Cane (Sai Frecce Bianche) che ha regolato il nostro Diego Scabbio, puntualissimo nel fornire prestazione di rilievo chiusa in 33’50’’ che gli ha consentito di imporsi nella categoria di appartenenza. Settimo assoluto Mattia Grosso (oggi in gara in biancoceleste) con prestazione che gli ha garantito il podio di categoria. Poco più indietro Davide Bulich, Armando Greco, Maurizio Traverso (al rientro dopo qualche guaio fisico), Andrea Scaglia, Luigi Macciò, Mario Bergaglio, Alberto Segatto e Antonio Gioffrè che ha conquistato il primo posto in categoria. L’impegno dei nostri atleti ha valso la conquista del secondo posto tra i gruppi più numerosi alle spalle del team BioCorrendo Avis.

CLASSIFICA

FOTO

Sul sito, aperto anche il Forum ...

Dall’idea di alcuni iscritti, felicemente condivisa dal comitato direttivo, da alcuni giorni, su atleticanovese.it è attivo il forum dedicato al mondo della corsa. Attualmente sono presenti tre sezioni principali, all’interno delle quali sono state inserite alcune categorie di discussione destinate ad aumentare sulla base degli interessi degli utenti. Al momento l’argomento più trattato è la “maglia da trail”, che vi invito a consultare e a dare anche una opinione. Il forum è aperto a tutti, iscritti e non iscritti. Chiunque può aprire discussioni su allenamenti, percorsi, preparazione, abbigliamento, alimentazione e, più in generale, tutto quello che riguarda la corsa …. Scriviamo sul forum, qualcuno più informato di noi ci darà sicuramente qualche utile consiglio.

Vi aspetto su http://www.atleticanovese.it/forum

A presto

Rotary Marathon dei Navigli di Abbiategrasso

28 ottobre  Giornataccia dal punto di vista climatico con molte difficoltà sul percorso per i runners che si sono dati appuntamento ad Abbiategrasso per disputare la maratona e la mezza intitolate al Rotary. Unica presenza biancoceleste quella di Raffaele Vecchione che ha disputato la prova sui canonici 21,097 km impiegando un tempo di 1h46’14” giungendo al traguardo in 185^ posizione tra i 462 classificati. La maratona ha invece visto al traguardo 227 atleti. A voi la classifica con i dettagli delle due gare.

CLASSIFICA

4CHIESE TRAIL

Segnaliamo il 4CHIESE TRAIL #SOLOPERCAVIGLIEFORTI che si svolgerà domenica 18 Novembre 2018. Quest'anno gli organizzatori hanno preparato alcune novità rispetto l'edizione dello scorso anno: Sabato 17/11 alle 18.00 c/o la Biblioteca Comunale di Loano si terrà la presentazione del nuovo libro di Marco Olmo "Correre nel Grande Vuoto" - ingresso libero e gratuito Questa edizione del 4CT avrà un percorso leggermente diverso da quello dell'edizione precedente per un totale di 20km e 1450 D+ Accanto alla distanza "Regina" nasce il 3CT - piu breve e più semplice della sorella maggiore - 13km 700D+ La versione lunga della competizione ha ricevuto la certificazione ITRA (International Trail Running Association) e conferirà a tutti i finisher 1 PUNTO ITRA E' stato implementato il servizio navetta, completamente gratuito, da e per un parcheggio situato a 1,7km (3min) di distanza dalla zona di partenza/arrivo. Per tutte le info potete consultare il sito http://4chiesetrail.teamkmp.it/

Ricordiamo con l'occasione che sul forum http://www.atleticanovese.it/forum/gare-trail è possibile chiedere ad alcuni nostri iscritti, che hanno partecipato alla scorsa edizione,  informazioni sulla gara. E' possibile, inoltre, riportare commenti e impressioni da scambiare con altri utenti.

Ecomaratona del Barbaresco e del Tartufo Bianco di Alba

28 ottobre Nona edizione per questa impegnativa gara (con connotati quasi da trail) sulle colline albesi articolato su tre distanze: una 42km, una 21 e una 10 con dislivelli per le due prove maggiori di 800 e 300mt. Tenuta conto del clima non favorevole la partecipazione dei runners non è stata di poco conto totalizzando quasi 600 classificati nelle gare a chilometraggio maggiore. Per il nostro team due gli atleti al via ed entrambi nella 21 km: Armando Greco, validissimo secondo classificato nella categoria di appartenenza e 58° assoluto in 1h46’38’’, e Francesco Gavuglio che ha concluso al sesto posto tra gli over65 in 2h17’35’’ La foto di copertina della partenza è tratta da    https://www.ideawebtv.it/2018/10/28/la-pioggia-non-ferma-la-festa-di-unecomaratona-del-barbaresco-sempre-piu-internazionale-foto-e-video/

 CLASSIFICA

Venice Marathon

28 ottobre La maratona con l’arrivo più affascinante che si possa immaginare ha vissuto oggi una delle edizioni più travagliate della sua storia. La gara, partita da Strà, è stata caratterizzata nel tratto finale dall'acqua alta che ha 'invaso' il percorso, costringendo gli atleti a fare attenzione a dove posare i piedi, e quindi a rallentare il ritmo. Gli organizzatori avevano deciso, per la marea, di evitare il passaggio della gara in piazza San Marco. Il percorso è stato quindi leggermente variato rimanendo lungo la Riva degli Schiavoni e Riva dei Sette Martiri. Sono stati oltre 13.000 i partecipanti di cui quasi 5000 alla Venicemarathon, provenienti da 67 nazioni. Per i nostri colori in gara Paolo Dalia, Teresa Mantero, Luigi Macciò (che per contratto quando corre la Maratona, trova l’acqua) ed Elena Borlandi. Vi proponiamo il dettaglio delle loro prestazioni e qualche foto: il plauso a questi quattro biancocelesti è straordinariamente sentito visto che la loro è stata una vera e propria impresa.

CLASSIFICA

FOTO

 

CONTATTACI

Via Crispi 27,
15067 - Novi Ligure, - AL -

Tel.: +39 0143 321582
Fax: +39 0143 1970160
atleticanovese@atleticanovese.it

CONTATTO VELOCE