Phone +39 0143 321582

Sandro Trezza brillante nel Mini Rensen Trail

1 giugno - Una splendida giornata estiva ha accompagnato l’odierna edizione del Rensen Trail di Arenzano che finalmente ha potuto godere di condizioni meteo favorevoli dopo il recente rinvio. Bella prova del nostro Sandro Trezza che ha disputato la prova breve di 12km (D+ 600mt) piazzandosi al 5° posto assoluto in 1h06’14’’ . Per tutte le curiosità vi rimandiamo a questo link  http://www.trailarenzano.it/index.php

CLASSIFICA  

La 10km tricolore di Genova è anche un po’ biancoceleste

1 giugno - Caldo estivo nel salotto buono del lungomare genovese ad accogliere il megaevento dei campionati italiani master e di società: Atletica Novese presente con tutti gli effettivi (un GRAZIE grande a tutti) nel tentativo di ritagliarsi un piccolo spazio nell’elite del podismo amatoriale. Tentativo riuscito grazie alle buone prestazioni di molti nostri atleti. Si è iniziato con la serie riservata agli J/P/S che non assegnava però i titoli nazionali (per loro l’appuntamento è fissato a Canelli in settembre): brillantissimi Valerio Ottoboni e Gabriele Roselli che si sono piazzati al 3° e 4° posto in un novero di 61 partecipanti. Poco più tardi è toccato a tutte le categorie femminili misurarsi con il tracciato disteso in riva al mare e da ripetere 3 volte. La migliore delle nostre, come spesso accade, è stata Ilaria Bergaglio: capace di restare sotto il muro dei 40’ ha tagliato il traguardo in 13^ posizione assoluta tra le 257 partecipanti e ha conquistato il 5° posto di categoria. Angela Giribaldi è stata la nostra seconda punta salendo sul podio di categoria in nona posizione. Le altre nostre 7 ragazze hanno come sempre dato l’anima per portare a casa punti utili alla causa. Nella serie successiva , riservata alle categorie Sm35/40/45/50, dominio della Casone Noceto che ha fatto tripletta con atleti capaci di correre in 31’ e spiccioli. Per noi erano in gara in 6 (362 i classificati) con Diego Scabbio che ha corso vicino al suo top chiudendo in 34’37’’ all’ottavo posto nella classifica di categoria con Mattia Bianucci che ha concluso in 37’31’’. La terza serie ha preso il via nel tardo pomeriggio vedendo impegnati 260 atleti over 55: il più veloce tra i nostri 23 al via è stato Gianfranco Poggi (38’50’’ il suo crono) e il miglior risultato in categoria è stato ottenuto da Giovannino Mocci, secondo nella SM70. Piazzamenti da prime 10 posizioni in classifica di categoria anche per Franco Dossena (settimo) e Camillo Pavese (ottavo)

Classifica J/P/S 

Classifica Femminile 

Classifica SM35/40/45/50 

Classifica SM55+ 

ALBUM FOTOGRAFICO

Stracavatore 2019

31 maggio - Una quarantina di atleti al via di questa gara da 8,2 km caratterizzata da una altimetria impegnativa con circa 300 mt di dislivello. Vittoria per Saverio Bavosio e Concetta Graci mentre conquistano il primo posto dei podi di categoria i ns. Armando Greco e Annalisa Mazzarello mentre Luigi Macciò e Francesco Gavuglio arrivano secondi nelle rispettive categorie. In gara anche Andrea Molinari e Mario Bergaglio.

CLASSIFICA

FOTO

Corsa sulla passeggiata di Cogoleto

31 maggio - Seconda edizione per questa gara di 3km che si disputa a Cogoleto organizzata dalla Podistica Valpolcevera con Uisp e che ha visto l’ennesima doppietta dei Maratoneti Genovesi grazie a Carlo Rosiello e a Silva Dondero (tanto per cambiare…….). Atletica Novese al via con il solo Roberto Conte che ha chiuso il percorso in 12’38’’ giungendo 30° in un novero di 69 concorrenti.

CLASSIFICA

Massimo Dalle Crode e Andrea Scaglia alla Rimbalzolando

31 maggio - Seconda edizione per questa veloce ed ultrapiatta gara Fidal di 5,5 km tra le risaie delle campagne intorno a Balzola, tra alessandrino e vercellese, con tracciato che alterna tratti in sterrato ad asfalto. Vittorie per Fabio Bosio (Olimpia Runners) e Karin Angotti (GP Garlaschese) e Atletica Novese presente grazie a Massimo Dalle Crode ed Andrea Scaglia che chiudono la gara rispettivamente in 34^ e 39^ posizione in un lotto di 114 atleti classificati

CLASSIFICA

 

StrAlassio 2019

26 maggio - Con qualche giorno di ritardo raccontiamo della bella prova di Massimo Dalle Crode che, domenica scorsa ha disputato la StAlassio: 7 km di percorso che Massimo ha chiuso in 21^ posizione con il crono di 30’46’’. Ad affermarsi sono stati Vincenzo Scuro (Alpi Apuane) e Elisa Rullo (Tiger) che hanno regolato un lotto di 103 avversari.

CLASSIFICA

Teresa Mantero alla Moonlight Half Marathon di Iesolo

25 maggio - Con qualche ritardo rendiamo conto della partecipazione di Teresa Mantero a questa mezza maratona che ha raccolto 3000 partecipanti sul lungomare di Iesolo. Partenza al tramonto e percorso molto filante con tempi dei migliori di livello assoluto. Per la nostra atleta tempo finale di 1h40’32’’ e 51^ posizione nella classifica femminile

CLASSIFICA

 

Saverio Bavosio e Ilaria Bergaglio firmano la “prima” di Francavilla

28 maggio - Buona la prima, nonostante tutto!!!! Potrebbe essere una sintesi per commentare la prima edizione del “Giro dei piani di Francavilla” non certo fortunata: un numero discreto di atleti (99 classificati) si è presentato al via in una serata fredda e piovosa sfidando un clima quasi novembrino e ai competitivi si sono una quarantina di non competitivi. Partecipazione in linea con le previsioni, tutto considerato. Il clima degliultimi giorni ha costretto gli organizzatori (Cronos e Novi Running in cabina di regia) a variare il percorso che in alcuni tratti risultava impraticabile complicando non poco le cose e spingendo verso una soluzione di emergenza con un doppio giro per un totale di 5,5km. Al momento del via la pioggia ha lasciato un po’ di quiete e il gruppetto dei migliori si è via via assottigliato. L’ha spuntata Saverio Bavosio (ATA Acqui) davanti a Diego Picollo e Valerio Ottoboni mentre in campo femminile è stata abbastanza netta l’affermazione di Ilaria Bergaglio sul duo Timossi/Giribaldi. Le vittorie di categoria sono andate a Valerio Ottoboni, Emanuele Massoni, Diego Picollo, Diego Scabbio, Stefano Armelloni, Gianfranco Poggi, Maurizio Traverso, Bartolomeo Bacigalupo, Franco Dossena, Camillo Pavese, Tiziana Timossi, Angela Giribaldi, Monica Tamagno e Susanna Scaramucci. Tra i gruppi i 40 e passa biancocelesti in gara hanno preceduto i Maratoneti Genovesi e il GP Boggeri. Alla fine della gara “terzo tempo” sotto il tendone della locale Pro Loco: salumi, pasta e dolce per un bel momento conviviale e per dimenticare il maltempo.

CLASSIFICA

FOTO ARRIVI di Mirella Campi

FOTO PREMIAZIONI

Stefano Pelloni (il Passatore di Roberto Moro)

Il bandito Passatore ci guarda seminascosto nella penombra, come da copione. La sua statua tiene sotto tiro i passanti dal centro della rotonda che incontriamo entrando in Faenza. Sono quasi le due di notte, ancora tre chilometri e sarà finita. Chissà se a metà ottocento Stefano Pelloni, quando morì per mano della Gendarmeria pontificia a nemmeno ventisette anni, poteva immaginare che sarebbe passato alla storia, adottato come simbolo della diretta, cruda, sincerità toscana e dell’indomito ed anarcoide spirito emiliano romagnolo, perlomeno in questo angolo d’appennino. 100 Km. del Passatore, quarantasettesima edizione. Siamo partiti da Firenze alle tre del pomeriggio in un’assolata piazza Duomo. Sul selciato più di tremilatrecento partenti con un seguito di parenti ed amici, tutt’intorno la cattedrale di Santa Maria del Fiore ed il Battistero, in alto il cupolone del Brunelleschi. Una bellezza che toglie il fiato e commuove. Carmen dopo la foto di rito mi saluta, proverà a posizionarsi lungo il percorso per un paio di appuntamenti programmati nonostante la viabilità debba subire modifiche non chiarissime, “à l'italienne”. All'interno dei cancelli la ressa è notevole, sale l'agitazione, accanto a me il gruppo di lombardi di Giuseppe, un amico pacer, incontrato sul Lago di Como. Ci sono corridori per tutti i gusti a questa classica, soprattutto non più verdissimi. A vista età media quarantacinque e più. Uomini, donne, coppie, gruppi, numerosi stranieri ed anche runners decisamente fuori forma compongono il panorama. Molti per strada si faranno accompagnare dando vita ad uno sciame di ciclisti al seguito. Noto che il colore dominante delle magliette è l'azzurro declinato in molte tonalità, la mia, dell'Atletica Novese, non si sentirà certo sola. Accanto a noi un atleta veterano in canotta sfoggia una scritta: Alessio, 2018 record mondiale….. Vedo che non disdegna il dialogo e chiacchiera volentieri, faccio la faccia buona e domando cosa significhi. Mi informa che nel settembre scorso ha stabilito il record mondiale di chilometri corsi consecutivamente in sei giorni: settecentotrentuno. Proprio così, sette “passatori” e spiccioli. Sono stupefatto. Chiedo anche se abbia dormito almeno un poco e quanti anni abbia. Risposte: si, sei ore, sessantotto. In rete si può trovare il resoconto dell'impresa che mi pare impossibile da aggettivare. Il nome dell'atleta è Alessio Malena. Partiamo sotto gli occhi curiosi delle solite centinaia di turisti che affollano l'area. Attraversiamo il centro e ci dirigiamo verso Fiesole, ci aspettano una dozzina di chilometri di salita nel caldo torrido del primo pomeriggio. La gara è corsa all'inizio in una bellissima campagna toscana dove la natura e l'uomo sembrano destinati all'armonia. Non stupisce che da qui il Rinascimento abbia cambiato il mondo. Ulivi e cipressi disegnano colline di radure e boschetti cedui. Affronteremo la salita alla mitica “Colla di Casaglia” posta al quarantottesimo a quasi mille metri, poi giù verso il ravennate. Scollinando nei tornanti viscidi e freddi dove ad ogni passo le mie dita dentro le scarpe mi ricordano che non mi hanno fatto niente di male, i più di dieci chilometri di ripida salita per arrivare fino al ristoro della sommità sono ormai archiviati. Li abbiamo percorsi in una valletta boschiva da fiaba su un asfalto madido di pioggia che dal trentesimo ha capovolto il meteo e che per fortuna ci ha preceduti di quel tanto che basta. La discesa spiana ed il paesaggio si fa selvaggio, mi ricorda la Maremma. Attraversiamo i radi paesi lindi ed ordinati che si susseguiranno fino all'arrivo nella magnifica Piazza del Popolo faentina. La gente è in festa, il clima caloroso, il tifo non manca. I fornitissimi ed efficienti ristori ogni cinque chilometri sono l'obiettivo che ti da la forza di continuare con la frontale ben accesa, spesso nel buio totale. Difficile però restare soli, a tiro di vista qualche concorrente è sempre individuabile. La parte più difficile? Personalmente gli ultimi trentacinque tentando di restare concentrato e non ascoltare un corpo ormai assai restio a proseguire. Al cancello di partenza l'incredibile recordman brizzolato, una volta compreso della mia “prima volta", mi aveva messo una mano sulla spalla e guardandomi negli occhi ha sentenziato: “Non ti preoccupare, se sei stanco rifiata, non forzare mai, andrà tutto bene". L'attestato di partecipazione stampato all’arrivo racconta di 11 ore e tredici minuti, sei e quarantatré di media sul chilometro, trecentoquindicesimo. È andato tutto bene.

CONTATTACI

Via Crispi 27,
15067 - Novi Ligure, - AL -

Tel.: +39 0143 321582
Fax: +39 0143 1970160
atleticanovese@atleticanovese.it

CONTATTO VELOCE