Phone +39 0143 321582

La Firenze Marathon: il racconto, i problemi e lo spirito di chi l’ha corsa

24 novembre - Quasi 6000 partenti per l’appuntamento sulla distanza di Maratona nella città dei Medici: tra di loro i nostri Raffaele Adduci, Elena Borlandi e Luigi Macciò. Per Elena e Luigi non era la prima volta (per Luigi si è trattato della maratona numero 4 nel 2019, tanto per dire!!!), per Raffaele si trattava invece del battesimo del fuoco. Roberto Moro ci racconta un po’ di impressioni :

" Esperienza bellissima Raffaele oggi ha corso la sua prima maratona, Elena ne ha condiviso fatica e percorso, Paolo li ha osservati da bordo campo con gli strumenti di una grande esperienza in ottime prestazioni e la costrizione di una pena da post infortunio. Nel pomeriggio il Raf mi ha scritto lapidario “bellissima esperienza, stiamo tornando". Immaginandosi un attimo nelle sue scarpe c’è da pensare che sia contento e pensieroso insieme. Contento sicuro, dopo una bella stagione di soddisfazioni agonistiche e tanto allenamento in vista della gara di oggi a Firenze. Abbiamo condiviso un poco di questa attesa, insieme ad altri amici, con quel misto di ottimismo e pessimismo che caratterizza chi respira l'aria “di marino". I liguri, si sa, quando sentono profumo di fiori si guardano intorno e si dicono: “dove sarà il caro estinto?”. La maratona è una gara un poco speciale, carica di significati simbolici, suscita sentimenti contrastanti, la puoi amare o detestare, difficilmente le puoi mancare di rispetto. I pensieri del Raf magari ripercorreranno le tre ore e quarantadue di passo cadenzato, nella splendida cornice di una delle più belle città del mondo, che lo hanno condotto per la prima volta a far varcare il traguardo ad un pettorale indossato per oltre 42 chilometri. Forse rivedrà alcune immagini con gli occhi del ricordo: colori, scorci, folla, l'Arno, l'implacabile fondo stradale del centro storico. Forse si chiederà se gli è piaciuta fino in fondo, se ne è valsa la pena, se sia una fatica che si può sopportare, ripagata dalla sensazione di avercela fatta a dispetto di tutto. Immagino anche Paolo ed Elena che lo hanno sostenuto ed accompagnato. Lui da osservatore in forzato riposo ancora per un po’, lei schierata al via a portarne a casa un'altra, ormai esperta della distanza. La foto che ritrae i due amici atleti sul nastro di partenza è bella. Lui tirato e concentrato, lei che lo abbraccia fraterna, i suoi guanti in tinta con il pettorale del Raf, singolare e delicata casualità cromatica. Ce l'hanno fatta entrambi, sono stati bravi, aiutati un poco dai consigli di Paolo. La corsa è anche questo, ognuno al suo posto, come tante tessere di un unico complesso rompicapo. E’ del tardo pomeriggio il comunicato degli organizzatori (riportato sotto integralmente n.d.r.) che cambia un po’ le attese di moltissimi atleti che non potranno vedere il loro tempo nelle liste ufficiali Fidal a causa di un cambio di percorso per cause di forza maggiore. Dispiace ma in serata arriva il messaggio di Raf Adduci che riporta un po’ tutti allo spirito della corsa: … Pazienza!..... Non è un problema anche se mi sono fatto il mazzo per portarla a termine....la prendo con filosofia……Il mio obiettivo è stato raggiunto"

Comunicato degli organizzatori

La Firenze Marathon comunica che a causa di una fuga di gas in una strada lungo il percorso all’altezza del km 40 della maratona di oggi, per garantire l’incolumità e la sicurezza dei concorrenti, di comune accordo con Polizia Municipale e Vigili del Fuoco, è stato necessario far effettuare ai concorrenti una piccola digressione del tracciato di gara. Si precisa inoltre che il "taglio" è stato di circa 600 metri, all'altezza del Lungarno Vespucci ed è stato bloccato dopo il passaggio dei primi 60 concorrenti, pertanto (ferma restando la classifica) per l'omologazione dei tempi dei successivi concorrenti ai fini delle graduatorie nazionali e internazionali ogni decisione è demandata alle decisioni della Federazione italiana di atletica leggera.

Classifica

CONTATTACI

Via Crispi 27,
15067 - Novi Ligure, - AL -

Tel.: +39 0143 321582
Fax: +39 0143 1970160
atleticanovese@atleticanovese.it

CONTATTO VELOCE