Phone +39 0143 321582

Trasparenza 200hight

Marco Cagetti…gare dall’altro emisfero

29 ottobre Marco Cagetti ci ha abituato da tempo al fatto di portare la canotta biancoceleste in giro per il mondo: in questo periodo si trova in Texas e domenica ha disputato la Mezza Maratona di Houston. Tremilaseicento gli atleti classificati e Marco ha concluso in 410^ posizione impiegando 1h41’38’’ che rappresenta il suo pb raffrontato con quello degli archivi Fidal. Grande Marco!!!!

Ed ecco il suo report, tutto da leggere :

"….. Ciao ragazzi, come al solito mi trovo all’estero per lavoro. Dalle corse dell’anno scorso sulle colline brasiliane ci spostiamo quest’anno nella terrificante pianura del Texas. Là poveri corridori contadini e missioni gesuite, qui la ricchezza del petrolio e delle vacche. L’unica cosa che non cambia è la temperatura, torrida. Allora, come non pensare ad aggiungere alle sofferenze del cantiere anche una massacrante tornata di allenamenti per riuscire a fare almeno una corsetta anche in America? Bay City, dove mi trovo, non ha parchi, non ha piste ciclabili, ma solo strade asfaltate e ciccioni che si spostano solo in auto. Ecco che allora il pazzo italiano comincia a vagare per i pochi viali dei quartieri residenziali, inseguito dalla polizia che lo ferma più volte: “perché sei a piedi? dove stai andando? Cosa hai rubato?” “ma non lo vedi che sono un runner?” “Runner? qui non ci sono i Runners, ci sono i Leopards (n.d.r. la squadra di Football Americano locale…)”. Evvabbè, dopo un po’ cominciano a riconoscermi e allora passano salutando. Bay City è una località tanto ridente e felice che neppure l’uragano Harvey ha voluto avvicinarsi: ha fatto danni ovunque tranne qui. Se ne è stato alla larga anche lui. Dopo aver rinunciato, causa Harvey, alla mezza di River City (gli organizzatori non hanno rinunciato però ai miei 85 dollari) punto allora alla mezza marathona di Houston, evviva evviva, anche se la preparazione è quella che è. Si parte alle 7 di mattina, per evitare le temperature alte: giustamente si scatena la congiuntura meteo che fa di questa settimana la più fredda in Texas degli ultimi 20 anni. Partenza con 43 gradi Farenheit, circa 5-6 gradi centigradi. Atleti che arrivano con le coperte, chi in giacca a vento, qualche lontano parente di Beppe Tardito corre invece senza maglia. Un sacco di gente, vedremo poi ufficialmente quanti partenti, sicuramente migliaia considerato anche la 10 km, io ho il pettorale 3871. Bel percorso, con qualche saliscendi, prima parte tra i grattacieli, il resto sui classici vialoni americani. Ristori ogni 2 km, solo acqua e Gatorade. I primi hanno un bel passo, non eccezionale, il vincitore finirà in 1h e 8min. Tra le donne, qualcuna delle nostre ragazze forse avrebbe potuto dire la sua. 340-esimo, 18esimo di categoria in 1h e 41min: va bene così, considerato anche un po’ di influenza che mi sono preso in settimana (la sfiga colpisce sempre). Grande festa all’arrivo, ristoro abbondante e, udite udite, doppia birra per tutti. Lo sottolineo perché al supermercato a me e all’amico Enzo (60 anni, un misto tra Aldo Fabrizi e il senatore Razzi), la commessa chiede sempre il passaporto per sapere se siamo maggiorenni, e poi ci incarta la bottiglia di birra nel sacchetto di carta, perché è vietato mostrarla. Però a comprare si può andare armati…strano paese, vero? Morale: saranno forse belle le Maratone major (New York, Boston, Chicago…), ma le nostre corsette sono più divertenti. Come si dice: corse e buoi dei paesi tuoi. Anzi, per i bovini forse no, visto che il Rodeo dei tori di Bay City è qualcosa da vedere. Ma questa è tutta un’altra storia. Alla prossima, chissà dove… ciao a tutti Marco Cagetti "

CLASSIFICA

FOTO

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

CONTATTACI

Via Crispi 27,
15067 - Novi Ligure, - AL -

Tel.: +39 0143 321582
Fax: +39 0143 1970160
atleticanovese@atleticanovese.it

CONTATTO VELOCE